Ai sensi del regolamento generale sulla protezione dei dati (GDPR) dell’Unione Europea siamo obbligati a proteggere i vostri dati e a garantirvi il controllo dei vostri dati. Abbiamo aggiornato la nostra informativa sulla privacy e la aggiorneremo regolarmente in conformità con i requisiti del GDPR. La nostra versione attuale dell’informativa sulla privacy è disponibile nella parte inferiore di questo sito web. Questo sito web utilizza cookie per migliorare l’esperienza utente sul sito. Per saperne di più su come utilizziamo i cookie, clicca qui.

La società mineraria EMSA, con sede in Cile, utilizza il Tablet Fully Rugged F110 Getac per migliorare il completamento delle impegnative operazioni di esplorazione ed estrazione mineraria nei difficili ambienti desertici.

“L’attrezzatura Getac è affidabile al 100% per lavori in condizioni di altezza estrema, polvere e temperature elevate”.

Carlos Delmonte Lizana – Supervisore TICA

Download PDF

Sfida

Codelco non è solo la più grande e influente azienda statale cilena, ma anche il primo fornitore mondiale di rame. Con i suoi abbondanti depositi di rame, il deserto di Atacama, in Cile, è un altopiano che copre una striscia di 1.000 km di terra sulla costa del Pacifico ed è tra i luoghi più aridi del mondo. A causa del suo ambiente unico, il deserto di Atacama è stato utilizzato per le simulazioni per le missioni su Marte. La Exploraciones Mineras Andinas S.A. (EMSA), fondata nel 2004 come controllata al 100% di Codelco, si occupa di rilevare la distribuzione dei giacimenti di rame nella regione e di gestire delle operazioni nelle miniere dell’Ecuador.

Con estrazioni minerarie in tutto il mondo, che stanno diventando sempre più costose, EMSA deve valutare attentamente il volume dei giacimenti di un potenziale sito minerario, prima che i suoi responsabili possano valutare la redditività di un nuovo progetto. In generale, EMSA non intraprenderà un progetto di estrazione mineraria senza essere assolutamente certa delle possibilità di successo. Una volta, gli esploratori erano in grado di scoprire giacimenti minerari semplicemente esaminando la superficie terrestre. Oggi, invece, l’esplorazione mineraria si spinge in profondità sotto la superficie terrestre e richiede, quindi, metodi più efficienti per il campionamento, l’analisi e la verifica delle mappe: si tratta di una pianificazione complessa, che utilizza precisi software di modellazione e valutazione, fornendo risultati accurati che consentono ai progetti minerari di svolgersi secondo il programma. Pertanto, per l’esplorazione mineraria risultano oggi essenziali sistemi informatici avanzati che supportino l’agevole esecuzione degli strumenti di valutazione, contribuendo ad aumentare la produttività della fase esplorativa e il potenziale delle miniere.

Gli ingegneri geologici di prima linea devono verificare l’ambiente circostante per confrontare i dati cartografici e/o analizzare i campioni raccolti in loco: a causa del difficile ambiente di lavoro, i loro computer rischiano di non funzionare per via delle temperature estreme del deserto e i loro schermi potrebbero addirittura spegnersi completamente, impedendo così agli ingegneri di portare avanti le loro missioni. Quando succede, gli ingegneri devono attendere che i sistemi informatici si raffreddino e che riprendano poi il loro funzionamento. Inoltre, i computer utilizzati nei siti minerari sono soggetti a cadute accidentali o alla caduta di campioni di minerali direttamente sulla loro custodia e possono causare danni o guasti. Disagi di questo genere sul lavoro possono risultare frustranti: infatti, se gli ingegneri riscontrano un guasto informatico durante la raccolta dei campioni di minerali, dovranno dedicare tempo alla riparazione o alla sostituzione del dispositivo e poi alla raccolta di nuovi campioni. Una situazione di questo tipo comporta un aumento dei costi e, quindi, è inaccettabile.

Soluzione

EMSA utilizza da anni i computer rugged Getac, specialmente i Tablet Fully Rugged F110 Getac, che sono distribuiti in vari siti di perforazione. La luce solare è spesso molto intensa negli ambienti operativi delle miniere e, pertanto, avere computer con una buona chiarezza del display, è di vitale importanza per gli ingegneri geologici di prima linea: i tablet rugged Getac con tecnologia brevettata LumiBond® sono esattamente quello di cui gli ingegneri hanno bisogno.

Utilizzando un display ad alta luminosità, il sistema brevettato LumiBond® di Getac riduce l’effetto del riflesso e aumenta il contrasto; elimina, inoltre, il rischio di creazione di condensa tra il pannello LCD e il touchscreen. La leggibilità potenziata sotto la luce solare diretta, consente agli ingegneri di visualizzare chiaramente dati e grafici che rappresentano un aspetto cruciale per il processo decisionale.

Il tablet Fully Rugged F110 Getac, che combina mobilità, prestazioni e sicurezza per soddisfare le esigenze delle applicazioni industriali di alto livello, è dotato di display da 11,6″, ha un peso di 1,39 kg e uno spessore inferiore ai 2,5 cm; inoltre, è conforme agli standard di sicurezza intrinseca MIL-STD810G, IP65 per la resistenza all’acqua e alla polvere e ATEX & IECEx Zone 2/22. Con un’ampia gamma di temperature di funzionamento tra -21°C e 60°C, F110 Getac è progettato per resistere ai rapidi cambiamenti climatici e alle drastiche variazioni di temperatura tra il giorno e la notte degli ambienti desertici.

Grazie ai processori Intel® Core™ i7 e i5 vPro™ e al sistema operativo Windows 10, F110 Getac offre la compatibilità e le prestazioni necessarie per l’esecuzione di programmi software complessi. Inoltre, la sua batteria hot swap assicura un funzionamento continuo per turni di lavoro completi, aumentando l’efficienza lavorativa.

Benefici

Di pari passo con la crescente domanda dell’industria mineraria per tecnologie avanzate di esplorazione e di mappatura di precisione, anche i requisiti per le soluzioni rugged Getac stanno diventando sempre più impegnative. Il tablet Fully Rugged F110 Getac è progettato per una tenuta eccezionale, con una grandissima potenza di calcolo e una batteria di lunga durata, per consentire agli ingegneri geologici di prima linea di EMSA di completare l’esplorazione in loco e le attività di mappatura topografica, che sono cruciali durante la fase decisionale da parte dei responsabili dei siti minerari e per il monitoraggio dei progressi. Inoltre, permettono di svolgere senza intoppi le operazioni e di soddisfare gli obiettivi finanziari dell’azienda.

Gli ingegneri geologici si affidano completamente ai loro computer, che li supportano nella raccolta dei dati, nei test sui minerali e nella verifica delle mappe minerarie: è necessario migliorare le operazioni su carta vecchio stile e aumentare l’efficienza, incorporando i computer per supportare gli ingegneri nella raccolta di dati con maggiore precisione e in tempo reale. I computer portatili convenzionali non potrebbero sopportare le difficili condizioni in cui operano i professionisti di EMSA. Oltre ad una robusta protezione contro cadute e urti, Getac fornisce un’assistenza post-vendita completa e una garanzia completa per le sue soluzioni rugged. Questi sono i vantaggi Getac di cui gli ingegneri EMSA sono entusiasti: possono fare affidamento sulle soluzioni rugged Getac per avere un supporto nello svolgimento di compiti impegnativi, senza doversi preoccupare dei costi di sostituzione di computer danneggiati o del rischio di perdita di dati. EMSA può essere certa che il suo team raggiungerà l’obiettivo tenendo sotto controllo i costi.

  • Pubblicata 17 Maggio 2019

Condividere questa storia

Facebook Pinterest Twitter