Certificazioni Getac

Certificazioni Getac

La resistenza è uno dei principali fattori da considerare quando si selezionano le soluzioni mobili, il motivo per cui Getac assicura che le propriet unità siano fully-rugged e in grado di funzionare anche se lasciate cadere sul cemento o utilizzate in condizioni ambientali rigide, quali caldo, freddo, polvere e pioggia. Il collaudo rigoroso a cui vengono sottoposte queste unità garantisce un offerta ai clienti di prodotti che soddisfano elevati standard di resistenza e affidabilità. I prodotti Getac vengono testati da un’azienda specializzata esterna di terze parti per garantire che i collaudi vengano effettuati in base a tutti i requisiti.

MIL-STD-810G

MIL-STD-810G/H sono gli standard impostati dall’esercito statunitense e oggi lo standard internazionale più utilizzato a livello internazionale per il collaudo della durabilità di un computer. Si avvale di una serie di test per valutare l’affidabilità della strumentazione.

Bassa pressione (altitudine)

MIL-STD-810G Method 500.5

Questo test serve a garantire che il computer sia in grado di resistere all’esposizione ad ambienti a bassa pressione ad alta quota come quelli su un aereo. Il computer è testato mentre è in funzione e non funziona.

Alta temperatura

MIL-STD-810G metodo 501.5

Questa procedura determina la prestazione operativa di un computer durante l’esposizione a condizioni di temperatura elevata. Si verifica la tolleranza operativa e non operativa dell’unità.

Bassa temperatura

MIL-STD-810G metodo 502.5

Questo test determina la prestazione del computer durante l’esposizione a condizioni di temperatura bassa. Si valuta la tolleranza operativa e non operativa dell’unità.

Shock termico

MIL-STD-810G metodo 503.5

Il test di shock termico determina se un articolo può resistere a variazioni estreme improvvise della temperatura dell’atmosfera circostante senza subire un danno fisico o deterioramento prestazionale.

Umidità

MIL-STD-810G metodo 507.5

Questo test valuta la capacità del computer di resistere ad un’ampia gamma di temperature con alto grado di umidità relativa.

Polvere

MIL-STD-810G metodo 510.5

Il computer è sottoposto per un determinato periodo alla polvere per garantire che le guarnizioni siano efficienti e non presenti danni o calo della prestazione.

Vibrazione

MIL-STD-810G metodo 514.6

Il test della vibrazione determina se uno strumento può resistere ad una forte vibrazione per lungo tempo, come di un grande veicolo. Il test viene effettuato in condizioni operative e non operative.

Cadute

MIL-STD-810G metodo 516.6

Il test della caduta libera (shock) viene eseguito per garantire che la strumentazione può resistere alle cadue o alle vibrazioni temporanee che avvengono durante la manipolazione, il trasporto e l’uso normale. Il computer viene fatto cadere.

Congelamento/ scongelamento

MIL-STD-810G metodo 524

Durante questo test, il computer viene sottoposto ad una serie di cicli di congelamento e scongelamento per garantire che la condensazione non ne alteri il funzionamento.

Bassa pressione (altitudine)

MIL-STD-810G Method 500.5

Questo test serve a garantire che il computer sia in grado di resistere all’esposizione ad ambienti a bassa pressione ad alta quota come quelli su un aereo. Il computer è testato mentre è in funzione e non funziona.

Alta temperatura

MIL-STD-810G metodo 501.5

Questa procedura determina la prestazione operativa di un computer durante l’esposizione a condizioni di temperatura elevata. Si verifica la tolleranza operativa e non operativa dell’unità.

Bassa temperatura

MIL-STD-810G metodo 502.5

Questo test determina la prestazione del computer durante l’esposizione a condizioni di temperatura bassa. Si valuta la tolleranza operativa e non operativa dell’unità.

Shock termico

MIL-STD-810G metodo 503.5

Il test di shock termico determina se un articolo può resistere a variazioni estreme improvvise della temperatura dell’atmosfera circostante senza subire un danno fisico o deterioramento prestazionale.

Umidità

MIL-STD-810G metodo 507.5

Questo test valuta la capacità del computer di resistere ad un’ampia gamma di temperature con alto grado di umidità relativa.

Polvere

MIL-STD-810G metodo 510.5

Il computer è sottoposto per un determinato periodo alla polvere per garantire che le guarnizioni siano efficienti e non presenti danni o calo della prestazione.

Vibrazione

MIL-STD-810G metodo 514.6

Il test della vibrazione determina se uno strumento può resistere ad una forte vibrazione per lungo tempo, come di un grande veicolo. Il test viene effettuato in condizioni operative e non operative.

Cadute

MIL-STD-810G metodo 516.6

Il test della caduta libera (shock) viene eseguito per garantire che la strumentazione può resistere alle cadue o alle vibrazioni temporanee che avvengono durante la manipolazione, il trasporto e l’uso normale. Il computer viene fatto cadere.

Congelamento/ scongelamento

MIL-STD-810G metodo 524

Durante questo test, il computer viene sottoposto ad una serie di cicli di congelamento e scongelamento per garantire che la condensazione non ne alteri il funzionamento.

MIL-STD-461F

MIL-STD-461F è uno standard e un collaudo di grado militare che valuta la capacità sistema di soddisfare i requisiti di controllo dell’interferenza elettromagnetica in termini di emissioni per la conduzione, suscettibilità alla conduzione, le emissioni di disturbi.

Getac di avvale dei seguenti metodi MIL-STD-461F:

UL 1604

UL 1604 è uno standard di sicurezza che valuta la capacità di un prodotto/ strumento elettrico di operare in ambienti periocolosi con la possibile presenza di un atmosfera esplosiva contente carburanti, quali gas,vapori, liquidi (classe I) infiammabili, polvere combustibile (classe II) o fibre e particolato infiammabili (classe III).

Getac offre prodotti conformi a UL 1604 Classe I, Divisione 2 che possono essere utilizzati nei seguenti ambienti:

  • Ambienti in cui sono presenti liquidi infiammabili volatili, gas o vapori infiammabili (C1) che sono confinati in contenitori chiusi (D2)
  • Ambienti in cui sono presenti concentrazioni infiammabili di gas, vapori o liquidi generalmente prevenuti da una ventilazione meccanica positiva, dove le le concentrazioni possono essere talvolta comunicate.